Gli insostituibili nel dietro le quinte. Da Alistair a “Bicio” e Daniele, da Emma a Simone…

INSOSTITUIBILI. L'importanza del nostro staff. "Bicio", Daniele, Alistair, Emma, tutti per il B.C.Jesolo, il B.C.Jesolo per tutti.

Dietro le quinte del nostro team. Il compleanno di "Bicio" e altri spicchi di noi..
Dove eravamo rimasti ieri sera?
Ah si, con la bottiglia di prosecco, i calici in alto e le forchette alla mano per gustarci la torta per festeggiare il compleanno di Fabrizio Bastianutto, per tutti “Bicio”, ovviamente virtualmente parlando. Gli auguri sono reali, sinceri e di tutto cuore.
“Bicio” è un bel po’ che è con noi, e nel cercare di descriverne le qualità assieme agli auguri di buon compleanno ci vengono tre parole che ne racchiudono tante altre: serietà, attaccamento ai nostri colori, disponibilità. Una di quelle persone, dal dietro le quinte, che è sempre presente, una di quelle che.. senza di loro non saremo completi come staff.
“E’ il miglior socio che potevo trovare” dice Daniele Michielon, suo compagno di tavolo del referto, ma anche tavolo da mangiare e da bere, uno vicino all’altro, dove se non c’è da bere qualcosa in compagnia è inutile portare vassoi di cibo. Diciamo così perché per noi del Secis BCJesolo il terzo tempo rientra nel regolamento dei doveri inequivocabili del nostro credo cestistico, assieme a tutti gli attrezzi necessari per fare pallacanestro.
DIETRO LE QUINTE DEL SECIS BCJESOLO. Oltre a “Bicio” a Daniele (il "signore del tavolo del referto) , persone insostituibili, c’è un piccolo grande mondo dietro e dentro la squadra, composta come si sa da un roster, allenatore e vice allenatore, un dirigente e la nostra presidenza. L’altra sera c’è stata la nostra prima diretta in streaming del campionato, ci sentivamo in dovere di farlo per una serie infinita di motivi che non stiamo qui a ripetere. La “prima volta” ha sempre qualche inconveniente utile per migliorare ancora di più per la prossima e la prossima diretta ancora. Oltre alla vittoria sul campo, possiamo dire che abbiamo vinto anche nella organizzazione dell’evento in streaming. Il merito va condiviso con tutti. Se sul parquet ci vanno i giocatori, c’è, dicevamo un piccolo grande mondo dietro ad essi che lavora per il bene della società. Vogliamo fare qualche nome? Alistair Cortese per esempio che smessi i panni di giocatore, se la cava benone anche dentro ai jeans e maglietta corta da dirigente. Poi abbiamo il nostro preparatore atletico, il fisioterapista, gli addetti alle statistiche, Simone che è il mago del computer e di tutte quelle cose lì che hanno a che fare con internet. E poi c’è la nostra Emma che ha fatto tre su tre. Tre partite a bordo parquet con la macchina fotografica. Ieri hanno vinto anche loro, senza dimenticare l'esordio ai microfoni di SkyJesolo Fabio Vendramini, "la voce" che con i suoi "jump shot" il modo di chiamare Calamita è già entrato nella storia!
Grazie ragazzi per quanto state facendo. Siete splendidi.
Ufficio stampa Thomas Maschietto

Comments

comments

Posted in Uncategorized.

Leave a Reply

Your email address will not be published.