Paolo Busetto, play inedito dalle grandi qualità. Domani alle 18 arriva Ferrara

Paolo Busetto, la vittoria di Ferrara e le sue 30 presenze con il BCJ. Domani alle 18 giochiamo al PalaCornaro. E ci sarà il pubblico!

Ha giocato gli ultimi e decisivi minuti contro Ferrara nel ruolo di playmaker, dando il via anche all’azione che ha portato al canestro di Favaretto che ci ha fatto vincere la partita con tanto di muscoli mostrati verso la nostra panchina.

Il lavoro che fa Paolo Busetto in campo, quando coach Teso lo manda sul cubo dei cambi o lo fa partire in quintetto base non viene annotato né nelle statistiche di fine gara, nemmeno sui referti ufficiali di gara. Se ci fosse lo spazio anche per segnare tutto quello che fa “Buso” sul parquet per essere utile e a disposizione dei compagni, servirebbero fiumi e fiumi di note positive.

Paolo raccontaci come è andata contro Ferrara, il – 17 nel corso del terzo quarto sembrava condannarci alla sconfitta…

“Ferrara è una squadra di grande talento ed esperienza, hanno giocatori di livello che hanno avuto carriere importanti anche campionati superiori, mercoledì nei primi tre quarti infatti hanno saputo punire ogni nostro errore. Siamo riusciti a portare a casa il risultato perché non abbiamo mai smesso di crederci, uno dei motti della squadra è " la gente come noi non molla mai" e a Ferrara l'abbiamo dimostrato”.

Con la partita dell’altra sera a Vigarano Paolo Busetto ha toccato le 30 presenze con la nostra maglia e a sentirlo parlare già jesolano (“la gente come noi non molla mai) ci fa capire quanto facile è integrarsi nel nostro gruppo. Play, esterno, ala forte. Qual è il tuo vero ruolo sul parquet?

“Personalmente mi sono sempre considerato un giocatore versatile, mi piace giocare minuti da play o da semi-lungo” ci dice Busetto. “La nostra squadra fa della difesa e dell'intensità il suo punto di forza, sappiamo che per vincere le partite ognuno deve dare il proprio contributo, a volte facendo canestro, altre magari con una difesa forte o magari rinunciando ad un tiro a favore di un compagno più libero..

Ultimamente abbiamo parlato spesso di “energia”…

“Sappiamo che abbiamo tanto lavoro da fare per riprendere a pieno la condizione, palle perse e cattive percentuali al tiro sono due aspetti che dobbiamo migliorare, io in primis”.

Oggi si gioca di nuovo contro Ferrara per la seconda giornata di ritorno, la palla a due è alle 18 al nostro Palacornaro (arbitri Crivellaro e Langaro). C’è la diretta facebook, ma ci sono anche le porte spalancate per far entrare, finalmente qualche tifoso, secondo i protocolli anti covid. Una liberazione e come dicono quelli più bravi di noi, “si intravede la luce fuori dal tunnel, i nostri tifosi insomma intravedono la luce del Pala Cornaro rimasta spenta per loro fino ad oggi.

Ufficio stampa Thomas Maschietto

Comments

comments

Posted in Uncategorized.

Leave a Reply

Your email address will not be published.